Musei Civici di Ascoli Piceno, spazio a cultura e bellezze

Con la data del 1 maggio, riaprono le porte dei musei civici cittadini e insieme riprenderanno le iniziative organizzate in questi luoghi di arte e cultura che caratterizzano Ascoli Piceno.

Dal primo giorno di maggio i Musei Civici di Ascoli Piceno saranno di nuovo accessibili al pubblico, rispettando tutte le norme anti Covid19, dando la possibilità ai visitatori di ammirare il patrimonio storico-artistico della città.

La Pinacoteca Civica, il Forte Malatesta e il Museo dell’Alto Medioevo, la Galleria d’Arte Contemporanea “O. Licini” e il Museo dell’Arte Ceramica  apriranno le porte riservando al pubblico alcune novità.

La prima buona notizia è quella degli orari di visita che sono stati estesi e l’apertura prolungata permetterà a più persone possibili di godere delle bellezze artistiche custodite nei musei.

E se già ti è venuta voglia di fare un salto ad Ascoli Piceno in questo weekend, ti diciamo subito tutti i dettagli:

Pinacoteca Civica
dal martedì alla domenica, ore 10-19 | biglietto intero €8, ridotto €5.

Forte Malatesta e Museo dell’Alto Medioevo
dal martedì al venerdì, 10-13 | 15-18 / sabato e domenica 11.00-18.00 | biglietto intero €6, ridotto €4 | visite guidate alle ore 11, 12, 16 e 17 con un costo aggiuntivo di €2.

Galleria d’Arte Contemporanea “O. Licini”
venerdì 15-18 | sabato e domenica 10-13 / 15-18 | biglietto intero €4, ridotto €2.

Museo dell’Arte Ceramica
sabato e domenica 10-13 / 15-18 | biglietto intero €4, ridotto €2.

Teatro Ventidio Basso
anche quest’anno sarà visitabile nella giornata di sabato, dalle ore 15 alle 19 con visite guidate ogni ora, biglietto €2.

L’altra novità è quella legata ai lavori fatti nel periodo di pausa forzata dovuta al lockdown che hanno permesso di regalare, da ora in poi, una migliore fruizione degli spazi e dell’esperienza della visita nelle sale.
La Pinacoteca e il Forte Malatesta sono stati dotati di una nuova segnaletica interna ed esterna, di un accurato sistema di pannelli informativi e di un innovativo impianto illuminotecnico curato da iGuzzini lungo diverse sale espositive. A livello illuminotecnico sono stati riqualificati anche gli spazi della Galleria d’Arte Contemporanea “O. Licini” dedicati alle mostre temporanee.

Al Forte Malatesta sono visitabili tre mostre:

  • L’anima della Pietra. Giuliano Giuliani, Tino di Camaino e due maschere federiciane curata da Vittorio Sgarbi e Stefano Papetti nell’ambito della manifestazione culturale La Milanesiana, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi.
  • Gli amici del criminale Cesare Battisti di Adriano Venturelli.
  • Una piccola esposizione di fotografie in bianco e nero scattate negli Anni ’80 da Paolo Raimondi all’interno dell’ex carcere cittadino.

Invece alla Galleria d’Arte Contemporanea “O. Licini”, fino al 12 giugno, potrà essere ammirata la mostra dedicata alla Collezione Chigi, a cura di Alessandro Zechini dell’associazione Arte Contemporanea Picena, disposta sui tre piani della struttura.

Per godere di nuovo di una suggestiva visita ai musei, è importante ricordarsi di fare la prenotazione: per le norme anti Covid19 l’ingresso ai musei è contingentato.

Da oggi la tua vacanza ad Ascoli Piceno si arricchisce: scegli il primo museo da visitare e ricordati di raccontarci la tua esperienza usando #visitascoli nei social. Ti aspettiamo in città!

MUSEI CIVICI

Per informazioni e per prenotare:
Tel. 0736 298213 / 333 327 6129
Sito www.ascolimusei.it
Facebook
Instagram

Informazioni Rapide

Trova subito la risposta che ti serve su informazioni e servizi

LASCIATI CONSIGLIARE

Vivi al meglio Ascoli Piceno

Abbiamo tante proposte e suggerimenti
da condividere per rendere unica la tua esperienza.

LASCIATI CONSIGLIARE

Ascoli Piceno svelata da occhi curiosi

#ascolipiceno2024

Seguici su

Facebook
Instagram

Copyright © Visit Ascoli – Viaggio alla scoperta di Ascoli Piceno 2021